La Microscopia Endoteliale è un esame che permette di valutare il patrimonio cellulare dell’endotelio della cornea.
La cornea è il tessuto trasparente che costituisce la porzione anteriore del bulbo oculare e svolge la funzione di lente; l’endotelio ne è lo strato più interno.
L’endotelio svolge un ruolo fondamentale nella fisiologia della cornea, pompando acqua al di fuori di essa.
Quando ciò non avviene, la cornea, che per le caratteristiche osmotiche che le sono proprie tende a richiamare acqua al suo interno, si gonfia e perde la propria trasparenza.
Per svolgere efficacemente l’azione di pompa, l’endotelio deve possedere un patrimonio di cellule non inferiore a 600-800 per millimetro quadrato.
Un danno all’endotelio (che può derivare da un’infiammazione del segmento anteriore dell’occhio, da interventi chirurgici, da un attacco acuto di glaucoma o da una degenerazione corneale congenita, come ad esempio la degenerazione endoteliale di Fuchs) può compromettere la sua funzione di pompa e provocare l’accumulo di acqua all’interno della cornea (edema corneale), con decadimento della funzione visiva.